Questo Blog cambia indirizzo !!!

Disservizio Wind stavolta sono -409€

***UPDATE*** 10/05/2007 

Ricevo tramite SMS da Wind quanto segue 

Gentile cliente, le abbiamo rimborsato gli addebiti ed il bonus dell’offerta Dati. Scusandoci per il disagio le regaliamo il costo mensile dell’opzione

 La Wind si è comportata a dovere sono stato una settimana senza poter usare la scheda, ma alla fine le scuse e la precisione, nonché il rimborso dell’opzione Dati e il rinnovo gratuito sicuramente mi hanno fatto digerire la cosa nel modo giusto. 

Wind promossa e scuse accettate ;)

————————————— 

HOME

Ragazzi è dalla settimana scorsa che non posso usare la mia sim della Wind, a causa loro!

In pratica poco dopo la mezzanotte del 3 Maggio scorso stavo usando il mio collegamento GPRS per navigare sul web quando all’improvviso si interrompe ogni tanto, per poi ricollegarsi, ma dopo circa quattro interruzzioni non sono più riuscito a collegarmi e me ne sono andato a dormire.

Il girono dopo prendo il telefonino per telefonare ed ho la prima sorprese, ” il suo credito è esaurito”!!!

Maledizione mi hanno rifatto lo scherzetto come con la Tim qualche anno fa, ho subito pensato.

Un pò mi sono arrabbiato con me stesso perchè credevo di aver superato il limite massimo dei Mega a disposizione, bruciando il mio credito residuo che era di 27€.

Poi pensando e ripensando rifletto sul fatto che non era possibile che avessi superato la quota, per diversi motivi.

1) l’opzione scadeva l’11 Maggio

2) non avevo usato molto il pc a causa dei vari ponti del 25 Aprile e del 1 Maggio

3) navigo con un Gprs a 56k

Così chiamo il 155 e mi spiegano che il disservizio è dipeso dalla Wind e che coinvolge tantissime persone.

Mi collego da lavoro e sul portale delle Wind vedo che sono sotto di 409€

In questa sezione trovi il dettaglio delle informazioni dei contratti di tipo Ricaricabile a te intestati.
Se hai più di un contratto, seleziona quale vuoi visualizzare:
Credito Disponibile
 
Questo il credito disponibile sulla tua linea prepagata Wind: -409,34 Euro Il tempo a sua disposizione per utilizzare il credito telefonico scadrà il 21/04/2008
Opzione Mega No Limit: il tuo credito residuo disponibile è: 0,00 Euro
L’importo è riferito al numero di telefono 3xxxxxxxx4. E’ visualizzato in euro e arrotondato, secondo le Direttive Comunitarie, alla seconda cifra decimale dopo la virgola (esempio: 1,10).

Ti ricordiamo che qualora il tuo credito principale fosse pari a 0 non potrai utilizzare il bonus di traffico gratuito, in questo caso sarà necessario effettuare una ricarica.

E’ passata una settimana ed il 155 mi risponde che il problema non si è ancora risolto e non hanno una previsione di quando si risolverà la questione.

Adesso le domande sono le seguenti :

1) possibile che capitino sempre disguidi con questi gestori?

2) mi ridaranno il credito residuo esatto?

3) è previsto un rimborso?

4) a quanti di Voi è capitato?

 Morale della favola, per adesso ho dovuto rifare la connessione con la Tim pur di avere internet, altri 20€ ! :|


Clicca qui!

Recensione del sito Tucano urbano

Visto che mi è (ancora) permesso scrivere di tutto, beccatevi stà recensione!!!

Visita al sito della Tucano Urbano. ( http://www.tucano.it ) Si entra dalla om peig. Si clicca su Italiano se si è italiani e si parla italiano e si accede ad una simpatica animazione in flash in 2 fotogrammi, il primo di un metalmeccanico che fa il filo ad una signorina ed il secondo della inguardabile borsa del metalmeccanico. Che c’entra tutto questo con gli scuters? Assolutamente nulla infatti ho sbagliato sito. L’indirizzo giusto è http://www.tucanourbano.com. Lo scrivo e mi appare una simpatica animazione in flash che non vi descrivo perché non mi fa ridere!!!! Clicco su “la nostra storia”.

“Da più di 10 anni produciamo…” (azz storia importante se consideriamo che mia mamma ha venduto mutande per 15 anni) “Sotto la pioggia battente o sotto il solleone, per andare in ufficio o per una passeggiata fuori porta…”. Ora se devo fare una passeggiata fuoriporta sotto il solleone ok, ma se devo andare in ufficio con la pioggia battente… tucano o non tucano a me i maroni mi girano lo stesso!!!!

Scopro che È POSSIBILE ASSICURARE IL TERMOSCUD!!! Ma contro furto e incendio? Se non l’aveste capito io il termoscud lo odio, io lo metterei al bando nella convenzione di Ginevra un passo prima del divieto di usare armi di distruzione di massa. Se volevo un mezzo che mi tenesse al caldo, riparato dalle intemperie e dotato di qualunque confort mi compravo un cammello!!! (se ci pensate bene scoprirete che assolve tutte queste funzione ed anche altre!!!) Scopro che esiste un termoscudo per il passeggero, collegato con un tubo (nel quale immagino passi aria calda) a quello del guidatore. Io soffro di flautolenze, se me ne scappa una, mi sa che il mio passeggero lo incenerisco.

 Infine vado sulla pagina degli accessori. Alcuni li trovo assolutamente geniali, come il tripode. Il tripode, per chi non ha voglia di guardarsi il sito è un kit composto da 3 capezzoli che si applicano sul casco così che puoi metterlo rivoltato e poggiarlo per terra. Sinceramente non ne ho ancora capito l’utilità (a meno che non si possa mungere) ma per me resta geniale. Poi c’è l’Apollo neoprene. Serve esattamente alle stesse cose dei capezzoli, ma somiglia ad una cacca ( e credo non si possa mungere).

 Vi consiglio Luna 5-10, una sorta di decalcomania (una cosa adesiva per chi non sapesse cos’è una decalcomania) catarifrangente (una cosa che riflette la luce anche di notte per chi non sapesse cosa vuol dire catarinfrangente) che si attacca sul casco. Se è castomizzabile (purtroppo non so neanch’io che minkia voglia dire questa parola, spero di averla usata correttamente )ne voglio una con su scritto “W la figa!!!”.

Il sottocasco Jet WB e seta lo uso anch’io. È un passamontagna caldo e comodo ed enfatizza i miei occhi (che poi sono l’unica cosa che si vede). Traspira il sudore in maniera eccezionale, per cui può essere comodamente usato per rapine in banca e manifestazioni no-global. Unica controindicazione, se fate un rutto rischiate la vita!!!

 E termino la mia visita sfidandovi tutti ad andare in scooter in tangenziale equipaggiati della sola Sciarpa pareo Bambù 680 come la modella del sito. Ma per lei vi lascio il piacere della scoperta.  Saluuuuti brava gente

Scooter Stories

C’è chi piega come Valentino, chi stacca come Stoner e chi cade come Biagi. Io cado come Stoner, piego come Biagi e cado come Valentino. In poche parole, ogni volta che salgo su due ruote faccio ridere. Io volevo la copertina della Tucano, non so se ce l’avete presente,  ma siccome non potevo permettermela, ho chiesto a mia madre di farmene una a maglia.  Mi ha fatto un paragambe che sembro mia nonna sulla sedia a rotelle.  Possiedo uno spidermax gt 500. Quello che mi tira più il culo è che non sono buono neanche a pronunciare il nome per intero. Ma se mi compravo il timacs, non facevo prima? Quando ho scelto lo scooter, mi sono presentato dal concessionario con una balla da 6 bottiglie d’acqua ed una pizza. Lui mi ha chiesto che cilindrata avessi in mente, io gli ho detto una buona a contenere l’acqua e due cartoni delle pizze. La vita di noi scuteristi della malaguti è davvero dura.  I motociclisti ci schifano perchè non siamo motociclisti. Gli scuteristi ci schifano perchè guidiamo delle utilitarie. Io però almeno non sono costretto ad imparare a memoria come si scrive Kawasaki. Poichè oggi se non scrivi su un blog non sei nessuno, ho cortesemente chiesto a tutti quelli che mi conoscevano se potevano mettermi a disposizione il loro blog. Hanno risposto una coppia di miei amici scambisti ed un simpatico signore finlandese che gestisce un blog sulla pesca del merluzzo. Poi colui il quale gestisce questo spazio mi ha detto “Sbizzarrisciti pure”. Ed eccomi qui. Da oggi on line  SCOOTERSTORIES le avventure del piccolo bistekka, scooterista metropolitano!!!

Usb Gnam Gnam

freshlybaked.jpg

Dal blog ChipChick vi posto queste simpaticissime chiavette USB a forme di panini e pizza.

Troppo simpatiche, maggiori info qui


 Clicca qui!

classifica vendite del mese

Posto da Cyberscooter 

 

La notizia più rilevante nella classifica di Marzo è che l’SH 150i perde la prima posizione dopo undici mesi consecutivi. Honda però non deve preoccuparsi, anzi, visto che il nuovo top è ancora un SH e per giunta il nuovissimo e più ‘redditizio’ 300i.

 Un brutto segnale riguarda però l’interesse degli scooteristi nostrani verso la sicurezza, visto che l’identico modello dotato di ABS non entra neppure nella classifica dei primi 100… (e lo stesso vale per i modelli di altri marchi).
Meno rilevante, ma comunque interessante, l’inserimento in classifica al 9° posto di un altro modello Honda, il Silver Wing 400, che nel 2006 non aveva ottenuto i risultati sperati.
Nessuna novità invece per il Tmax 500, che risulta sempre graditissimo al 3° posto. Il resto della top 15, pur con un movimentato scambio di posizioni, non registra però sconvolgimenti.
Molto più stabile la situazione complessiva dei primi tre mesi 2007 dove si segnala lo scambio di posizioni in famiglia fra l’SH 300i ed il 125i, l’arrivo del Silver Wing 400 e del nuovo Suzuki Burgman 200 che chiude la top 15.
Scendendo in classifica alla ricerca delle ultime novità ecco l’Aprilia Scarabeo 250ie in 23^, il Kymco Dink 200i in 34^ e lo Yamaha X-city 250, addirittura in 53^ posizione.
E i rivoluzionari 3 ruote Piaggio? Sembrano confermare il modesto interesse italico per la sicurezza, visto che il modello ‘base’ occupa la 25^ piazza e quello dotato del blocco-rollio solo la 43^, per un complessivo di 1058 esemplari in tre mesi, risultato che li proietterebbe in 15^ posizione, pur meritando di più.
Osservando l’andamento per cilindrata, incrociato con le tipologie, fra i 125 ‘basic’ domina il Piaggio Liberty, a cui potrebbero essere sommate le vendite del modello ‘S’, staccandolo ulteriormente dal Kymco People S.
Fra i ‘basic’ fino a 200cc invece le posizioni s’invertono con il Kymco People S a precedere il Liberty (anche sommando la versione ‘S’).
Il Kymco Dink è il più apprezzato fra i 125 ‘comfort’, seguito dal Suzuki Burgman, posizioni che i due modelli s’invertono passando ai 200cc.
Da 201 a 300cc guida lo Yamaha X-max, seguito dal Kymco Xciting, mentre passando ai ‘fino a 400‘, Il Suzuki Burgman risulta sempre il più apprezzato, doppiando l’Honda Silver Wing. Fra i 500 infine è il Kymco Xciting a precedere il Gilera Nexus, ma i numeri sono decisamente contenuti.
Passiamo alla categoria più venduta, quella dei ‘naked’ in cui classifichiamo i modelli con protezione aerodinamica e vani bagaglio ridotti (quindi tutti i ‘cosiddetti’ ruote alte, ma non solo). Fino a 125cc domina l’Honda SHi, seguito dalla Vespa LX e il distaccato fra primo e secondo si fa ancora più abissale passando alla classe dei 126-200cc dove il best seller SH 150i ‘straccia’ l’Aprilia Sport City. È sempre Honda a dettare legge fino a 300cc con il terzo SHi, che vende oltre il doppio del pur apprezzato Piaggio Beverly. Tutta interna al gruppo Piaggio la lotta fra i 400 dove il Beverly risulta decisamente più apprezzato del ‘cugino’ Scarabeo, situazione che si replica fra i 500, ma con un distacco decisamente più ridotto.
La categoria dei ‘top’ è praticamente un monopolio dello Yamaha Tmax 500, che stacca nettamente il Burgman 650, per non parlare del Silver Wing 600 ormai praticamente ‘scomparso’ (18 immatricolazioni). Interessante notare che al crescere della cilindrata (e dei prezzi), l’ABS non rappresenti più un ostacolo, anzi, visto che i Burgman Executive sono più del doppio di quelli con frenata tradizionale (mancano invece dettagli sul Tmax ABS).
Fra i marchi, pur non disponendo di dati specifici, risulta evidente una crescita dei prodotti Honda, seguita da Kymco che centra numerosi primi posti nei segmenti citati. Si riaffaccia in classifica il marchio Peugeot, che nel 2007 potrebbe raccogliere i frutti di un notevole sforzo progettuale. Un po’ sottotono il Gruppo Piaggio che sembra subire le ultime novità giapponesi, ma anche l’aggressività di Kymco, mentre gli MP3 non sembrano essere ancora compresi in tutte le potenzialità.

Recensione Nikon Coolpix S200 [Video+Foto]

Dopo la favolosa Nikon S1, stavo cercando una nuova macchinetta fotografica con le stesse caratteristiche principali della S1 e cioè, compattezza, semplicità d’uso e che facesse ottime foto.

In verità stavo aspettando che uscisse la Nikon Coolpix S50, solo che ancora non è in commercio e comunque costerà circa 150€ in più della Nikon Coolpix S200.

Così mi sono detto perchè non provare la S200?Quando poi mi si è presentata l’occasione di comprarla prima che uscisse in commercio e pagarla 200€, in quanto non ha garanzia Nital ma Europa, allora l’ho presa.

Non mi dilungherò tantissimo sulla descrizione della macchinetta, perchè credo che il video dica tutto e non lasci dubbi a chi stava cercando notizie in rete su questa macchinetta.

Le principali caratteristiche di questa Nikon S200 sono la manegevolezza e la pulizia del Layout, ovvero intendo che l’uso della Digitale diviene immediato ed è molto intuitivo.

Riuscirete ad ausare la macchinetta in soli 5 minuti, quasi al massimo delle sue funzioni.

Finatel: Prestiti a Dipendenti

L’utilizzo ideale di questa macchinetta e quello per cui sono create le Coolpix ovvero il quotidiano.

Pronte ad essere tirate fuori dalla tasca e a scattare la foto.

Le novità più interessanti sono :

la funzione VR che riduce le vibrazioni durante lo scatto della foto

la funzione ritratto One-Touch

la modalità foto 16:9

la funzione calendario, che mostra le miniature delle foto da noi scattate, in corrispondenza del giorno e del mese in cui sono state fatte

Manca invece la luce AF che serve per inquadrare i soggetti delle foto al buio, ma cè invece quella per le foto con in timer.

Ecco il Video della Nikon Coolpix S200, comparata anche alla Nikon Coolpisx S1

Recensione Nikon S200_MalagutiMania (clicca sulla miniatura per vedere il video)

E adesso un po di foto, cliccate sulle miniature per ingrandirle :)

Your ImageYour ImageYour ImageYour ImageYour ImageYour ImageYour ImageYour ImageYour ImageYour ImageYour Image

Cliccando qui potete scaricare il Manuale D’uso e la Guida Rapida in italiano


Clicca qui!

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.